Stalking, spaccio e resistenza a pubblico ufficiale: due arresti

Risultati dell'operazione 'Estate sicura'

0

Sono in corso servizi straordinari di controllo del territorio disposti dal Questore di Campobasso “operazione ad alto impatto – Estate Sicura”, nel capoluogo e Termoli, al fine di prevenire e reprimere le fenomenologie criminali, in aumento solitamente nel periodo estivo. Nell’ambito del dispositivo sono stati effettuati numerosi interventi della Questura di Campobasso e del Commissariato di Termoli, con equipaggi del reparto Prevenzione Crimine “Abruzzo”, pattuglie della Polizia Ferroviaria e della Polizia Stradale. Di seguito alcuni dei risultati raggiunti:
• tratto in arresto un pregiudicato locale di 50 anni in esecuzione del provvedimento del G.I.P. di Campobasso che ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari. L’uomo è stato denunciato per stalking (vessazioni, percosse e persecuzioni) nei confronti della moglie e, considerata l’inefficacia della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla parte offesa emessa nella immediatezza, l’Autorità Giudiziaria ha disposto la misura degli arresti domiciliari.
• a seguito di attività investigative, è stato deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria D.B.M. di 52 anni e residente in provincia di Campobasso per il reato di furto aggravato ai danni di una donna campobassana. La D.B.M. si rendeva responsabile di furto con destrezza in quanto, all’interno di un supermercato, approfittando della distrazione di una donna anziana intenta a fare la spesa, asportava dalla sua borsa un portafogli contenente ben 526 euro in contanti.
• Personale del Commissariato di Termoli ha tratto in arresto un cittadino tunisino di 24 anni in esecuzione del provvedimento della Procura della Repubblica di Pesaro che disponeva la sospensione della misura alternativa dell’affidamento in prova al servizio sociale con la carcerazione ed associato presso la Casa Circondariale di Larino. Nei confronti del predetto era stato emesso il provvedimento, in quanto condannato per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e detenzione di spaccio di sostanza stupefacente.

Potrebbe interessarti anche Altri articoli di MoliseTabloid

Commenta l'articolo

L'indirizzo email non verrà pubblicato.